RESCONTO TAVOLO TEMATICO SOSTENIBILITÀ E TUTELA AMBIENTALE 17/12/2019 ORE 10.00

pubblicato 2019/12/30 12:50:51 GMT+2,
A cura di Patrizia De Stefano - Esperto tematico - Piano Strategico della Città Metropolitana di Reggio Calabria

Dal tavolo Sostenibilità e Tutela Ambientale, è emersa in maniera chiara la necessità di porre l’Ambiente al centro della redazione del Piano Strategico Metropolitano, sia come asse principale strategico del Piano sia come valore identitario.

In particolar modo è stata messa in evidenza l’insostenibilità dell’attuale modello di sviluppo ed è stato chiarito che l’idea di sostenibilità non è unicamente una questione ambientale, ma piuttosto una visione integrata delle diverse dimensioni dello sviluppo (economia, ambiente, società, istituzioni) così come indicato in Agenda Urbana 2030 dell’ONU.

Gli interventi hanno colto e orientato la discussione sulle seguenti dimensioni:

ambientale

  • depurazione delle acque: superare le attuali criticità del settore che hanno delle ricadute dirette sulla balneabilità e sul turismo; favorire inoltre la diffusione di impianti di fito-depurazione nei comuni più piccoli;
  • consumo di suolo: limitare il consumo di suolo soprattutto nelle aree di Reggio dove è avvenuta un’invasione selvaggia delle coste, che ha limitato la coltivazione del bergamotto;
  • rischio idrogeologico e sismico: porre attenzione alla sicurezza dei territori sempre più fragili e alla gestione delle fiumare;

economica

  • rifiuti: affrontare il tema dei rifiuti non più come problema ma come risorsa per innescare una nuova economia circolare, economia del riciclo e creare nuova occupazione;
  • green economy: favorire la transizione dei sistemi produttivi verso un sistema produttivo green e favorire processi di rigenerazione urbana ed affrontare i due aspetti in maniera progettuale;

sociale

  • educazione: iniziare dalla educazione civica per promuovere un progetto partendo dalle scuole per diffondere un nuovo senso di “cosa pubblica”; promuovere un nuovo modo di fare educazione ambientale con un approccio “permacultura”;
  • comunità resilienti: rivitalizzare le aree interne per evitare lo spopolamento e l’abbandono dei territori e di chi se ne può prendere cura;

istituzionale

  • deleghe: costruire un’immagine complessiva della Città metropolitana che non vede essere l’immagine della ex Provincia e chiarire ruoli e competenze;
  • governance: favorire un migliore coordinamento tra i diversi progetti e i finanziamenti afferenti alla città metropolitana in modo che siano maggiormente integrati e favoriscano l’efficacia del risultato;
  • risorse umane: promuovere investimenti in risorse umane con nuove competenze;
  • aspetti normativi: affrontare il tema dell’abusivismo e aumentare le sanzioni sui reati ambientali.

È stata colta inoltre l’interdipendenza fra tutte le problematiche affrontate e della responsabilità di tutti i settori della società, da chi amministra alle imprese, dalla società civile ai singoli cittadini per contribuire a migliorare la qualità della vita delle nostre città.

Contestualmente alle tematiche e questioni più generali sopra descritte, sono pervenuti anche i seguenti contributi:

  • Parco Nazionale Aspromonte: 1) studio di fattibilità per la fruizione dell’area intorno alla diga del Menta in collaborazione con Sorical; 2) “Armacia” muretti a secco della costa tirrenica: valutazione tecnica ed economica per ricostruirli e accordo con l’Ordine dei dottori agronomi per attività formative; 3) riforestazione: scheda approvata dal Ministero dell’ambiente tra Roccaforte e Roguhdi per ripristinare aree boscate percorse dal fuoco; 4) una proposta di uno studio con l’Università di Agraria per valutare l’adattamento ai cambiamenti climatici da parte di alcune specie arboree presenti all’interno del Parco.
  • Associazione Actionaid: Report “Rischio sismico: tra prevenzione e percezione” dove sono riportati i contenuti, le indicazioni e le proposte emerse nei 3 tavoli di lavoro svoltosi a settembre a Reggio Calabria nell’ambito dell’evento Campagna SICURI PER DAVVERO campagna proposta da Actionaid su tutto il territorio nazionale.
torna all'inizio del contenuto