L 'attività sperimentale nella Città Metropolitana di Reggio Calabria

pubblicato 2020/06/14 18:36:00 GMT+2,

L’attività sperimentale avrà una durata di circa 8 mesi.  Prevede indagini e animazione sui 97 Comuni della Città Metropolitana sul tema della gestione associata dei servizi e delle Unioni di Comuni e 12 incontri su tutti il territorio finalizzato a informare e coinvolgere le comunità locali sulla nuova istituzione della Città Metropolitana di Reggio Calabria e acquisire informazioni/percezioni sui temi strategici prioritari per lo sviluppo del territorio, l’identità metropolitana e le vocazioni dei territori. Nell’ambito dell’attività sperimentale saranno inoltre approfonditi i temi della democrazia partecipata da applicare alla Città Metropolitana e l’identità metropolitana a supporto della redazione del Piano Strategico.

1.jpg

Gli obiettivi principali della sperimentazione:

A) Verso il riordino istituzionale e l'Unione dei Comuni
1.    Individuare, con i Comuni appartenenti alla Città Metropolitana di Reggio Calabria e i soggetti territoriali e istituzionali interessati, i possibili ambiti per la gestione associata dei servizi attraverso le differenti forme associative previste dagli artt. 30-31-32 del TUEL (Convenzioni/Uffici Comuni - Consorzi - Unioni dei Comuni).
2.    Individuare gli indirizzi per la delimitazione delle Zone Omogenee.

B) Piano Strategico Metropolitano
1.    Avviare, sperimentalmente, il processo partecipativo per la costruzione della "Comunità metropolitana".
2.    Elaborare il "Regolamento sulla democrazia partecipata" previsto dall'art. 9 dello Statuto e dalle Linee d'Indirizzo per la redazione del Piano Strategico.
3.    Individuare le vocazioni strategiche e definire i criteri per le delimitazioni delle Zone Omogenee.

torna all'inizio del contenuto