Che cos'è la città metropolitana

pubblicato 2017/03/09 09:35:00 GMT+1,

La città metropolitana è uno degli enti locali territoriali presenti nella Costituzione italiana, all'articolo 114, dopo la riforma del 2001 (legge costituzionale n. 3/2001). La legge del 7 aprile 2014, n. 56 recante "Disposizioni sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni" ne disciplina l'istituzione in sostituzione alle province come ente di area vasta, nelle regioni a statuto ordinario.

La Città metropolitana di Reggio Calabria, è ente costitutivo della Repubblica, rappresenta la comunità locale e le persone che vivono sul territorio dei Comuni che ne fanno parte, ne cura gli interessi e ne promuove lo sviluppo sostenibile, d’intesa con tutti gli enti e le formazioni sociali del territorio.

La Città metropolitana persegue le sue finalità istituzionali come una città di città nella condivisione delle politiche pubbliche con l’Unione Europea, lo Stato, la Regione, il Parco nazionale dell’Aspromonte e gli enti locali del territorio, instaurando rapporti con le altre città metropolitane italiane ed europee e con gli enti locali del bacino del Mediterraneo. In particolare, opera per la effettiva conurbazione tra le aree metropolitane contigue unite dal mare dello Stretto.

La Città metropolitana è ente territoriale di area vasta dotato di autonomia normativa, amministrativa e finanziaria secondo i principi fissati dalla Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea, dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, dalla Carta Europea delle autonomie locali, dalla Costituzione, dalle Leggi e dallo Statuto.

Sono organi della Citta' metropolitana:
a) il Sindaco metropolitano;
b) il Consiglio metropolitano;
c) la Conferenza metropolitana.

Regolamento di organizzazione degli uffici e dei servizi

Approvato con delibera del Sindaco Metropolitano n°55 del 01/08/2017 coordinato con le modifiche/integrazioni introdotte con delibera n. 68 dell'8/09/2017 e con le modifiche/integrazioni introdotte con delibera n. 101 del 15/12/2017

torna all'inizio del contenuto