Comune di Seminara

pubblicato 2020/12/21 12:09:00 GMT+2,

Seminara (in calabrese Siminara) è un comune italiano di 2.585 abitanti, della città metropolitana di Reggio Calabria in Calabria.

Famosa per le tre Battaglie di Seminara avvenute durante le Guerre d'Italia: La prima Battaglia di Seminara, il 28 giugno 1495 durante la Prima guerra italiana, tra la Francia e l'Alleanza della Spagna e di Napoli. La seconda, il 25 dicembre 1502, e la terza, il 21 aprile 1503, durante la Seconda guerra italiana, tra Francia e Spagna che, con il trattato segreto di Granada (l'11 aprile 1500), si erano appena spartite il mezzogiorno di Federico d'Aragona. 

Monumenti e luoghi d'interesse 

Architetture religiose

Nel territorio comunale di Seminara vi sono le seguenti chiese cattoliche: 

  • Basilica santuario di Maria Santissima dei Poveri (1933), l'edificio è in stile neoromanico ed al suo interno conserva la venerata statua lignea della Madonna dei Poveri. Altre opere d'arte di valore sono due statue di San Pietro e San Paolo del XV secolo, una Madonna con bambino attribuita ad Antonello Gagini ed un crocifisso ligneo del XII-XIII secolo. La chiesa fu elevata alla dignità di basilica minore il 30 maggio 1955 da papa Pio XII; 
  • Chiesa di San Michele (XIX secolo), l'edificio in stile neoromanico venne parzialmente ricostruito dopo il terremoto del 1908. Custodisce la statua di San Rocco, una pala d'altare marmorea del XVI secolo raffigurante l'Epifania ed una tela, dello stesso secolo, di Santa Maria delle Grazie;
  • Chiesa di Sant'Antonio dei Pignatari (XX secolo), anche questo luogo di culto venne ricostruito dopo il terremoto del 1908 e ristrutturato 2000. Al suo interno si trova la statua di Sant'Antonio di Padova, una Vergine con il Bambino del XVI secolo e lo stemma imperiale di Carlo V; 
  • Chiesa di San Marco (XVIII secolo), ricostruita dopo il terremoto del 1783 e, parzialmente, dopo il 1908, nel XXI secolo è stata oggetto di di lavori di restauro. Al suo interno conserva statua della Madonna degli Angeli, attribuita ad Antonello Gagini (XVI secolo). Dello stesso secolo sono alcuni dossali marmorei; 
  • Chiesa di Sant'Anna (1928), sorge nell'omonima frazione e al suo interno conserva la venerata statua di Sant'Anna con la Vergine Maria;
  • Chiesa di San Luigi (1910), anch'essa luogo di culto della frazione di Sant'Anna di Seminara; 
  • Chiesa di Maria Santissima Addolorata (1910), sorge nella frazione di Barritteri, al suo interno è collocata la statua della Madonna Addolorata; 
  • Chiesa di San Giuseppe (XX secolo), luogo di culto della frazione di Barritteri.

Inoltre nel 2005 è stata realizzata la chiesa dei Santi Elia e Filarete, luogo di culto dell'Arcidiocesi ortodossa d'Italia e Malta, giurisdizione ecclesiastica del Patriarcato ecumenico di Costantinopoli. 

Altro

  • Museo di arte sacra all'interno della Basilica Santuario che contiene anche opere riguardanti l'arte profana e la storia di Seminara
  • Botteghe dei ceramisti di cui Seminara è famosa 

Monumenti      

Nel territorio comunale di Seminara vi sono i seguenti monumenti: 

  • Altare del Calvario;
  • Fontana Rosella;
  • Obelisco basiliano;
  • Monumento ai caduti di guerra.

Archeologia

I più importanti reperti archeologici di Seminara sono: 

  • Il borgo di Sant'Antonio, antiche mura di cinta della città:
  • l'Arco di Rosea; 
  • I ruderi dell'Ospedale, costruito tra il 1400 ed il 1450, ed il più antico ospedale della Calabria.
  • Castello Mezzatesta antico palazzo seicentesco, che fu in parte restaurato in stile ottocentesco era abitato dai governanti di Seminara come le famiglie nobili dei Mezzatesta e Spinelli.
  • Fontana Rosella.  

Architetture religiose antiche 

  • Antica chiesa di  San Marco Evangelista, chiesa dei cappuccini

Religione

La religione più diffusa è quella cattolica di rito romano. La città fa parte della diocesi di Oppido Mamertina - Palmi e del vicariato di Palmi. Il territorio comunale è attualmente suddiviso in tre parrocchie: Immacolata Concezione, Maria Santissima Addolorata, e Sant'Anna. Sempre in ambito del cattolicesimo sono presenti a Seminara un istituto religioso femminile, composto dalle Ancelle riparatrici del Sacro di Gesù, e due congregazioni laiche, la Confraternita di San Marco e la Confraternita di San Rocco.

Altre religioni sono praticate dalla cittadinanza straniera residente a Seminara. In particolare è presente, tra gli immigrati dell'est Europa, una comunità ortodossa che dispone di un monastero e di un proprio luogo di culto, la chiesa dei Santi Elia e Filarete.

Tradizioni e folclore

Sono numerose le tradizioni di Seminara, soprattutto legate a festeggiamenti religiosi. La più importante di esse è la festa di Maria Santissima dei Poveri, celebrata fin dall'anno 1010 ogni 14 agosto, con solenne processione della statua della Vergine per le vie cittadine. Tra i festeggiamenti civili in onore della Madonna vi sono concerti, spettacoli pirotecnici ed il tradizionale ballo dei Giganti. Si fa anche la processione del palio, fino al 1908 c'era anche la varia alta 20 metri. L'elenco completo delle celebrazioni cattoliche che vengono svolte durante l'anno, nel territorio comunale, è il seguente: 

  • Festa di San Giuseppe, 19 marzo, nella frazione di Barritteri;
  • Festa di Sant'Antonio da Padova, 13 giugno; 
  • Festa di San Luigi Gonzaga, 20 giugno, nella frazione di Sant'Anna di Seminara;
  • Festa di Maria Santissima del Carmelo, 16 luglio; 
  • Festa di Sant'Anna, 26 luglio, nell'omonima frazione;  
  • Festa di Maria Santissima dei Poveri, 14 agosto; 
  • Festa di Maria Santissima Addolorata, seconda domenica di settembre, nella frazione di Barritteri;
  • Festa di San Rocco, terza domenica di settembre; 
  • Festa di San Mercurio, 25 novembre; 
  • Processione dell'Addolorata, venerdi Santo, Processione molto emozionante che rappresenta la Madonna vestita di nero che si incontra con il corpo del figlio morto; 
  • Affruntata, periodo di Pasqua, anch'essa molto emozionante rappresenta la Madonna che incontra suo figlio risorto; 
  • Passione di Cristo è una rappresentazione della vita di Cristo nel periodo della sua passione, essa avviene durante il periodo di Pasqua nelle vie del paese anch'essa è molto emozionante e raccoglie migliaia di turisti.

Ceramica

Ceramica tradizionale di Seminara 

A Seminara si registra una vivace presenza di fornaci che perpetuano una fiorente lavorazione artigianale delle ceramiche artistiche caratterizzata dalle sue forme originali e vivacemente colorate: tra queste si segnalano le bottiglie e fiasche antropomorfe (babbaluti o babbuini), maschere grottesche, piccole brocche con becco (bumbuleji), borracce a forma di pesce.  

Corteo storico di Carlo V

Famoso è il corteo storico in memoria dell'entrata trionfante di Carlo V a Seminara dopo aver sconfitto i mori in Tunisia. Si tratta di una sfilata per le vie della città con costumi d'epoca; questa manifestazione avviene la prima decade di agosto a cadenza non annuale.

 

 

torna all'inizio del contenuto